Senza titolo-8

GIANNI SCHICCHI

un film di Damiano Michieletto

con 

Roberto Frontali

Federica Guida

Vincenzo Costanzo

Manuela Custer

Giacomo Prestia

Caterina Di Tonno

Marcello Nardis

Guglielmo Angeloni

Veronica Simeoni

Roberto Maietta

Bruno Taddia

Matteo Peirone

Domenico Colaianni

Andrea Pellegrini

Gaetano Triscari

e con 

Giancarlo Giannini 

musica 

Giacomo Puccini

eseguita da

Orchestra del

teatro Comunale di Bologna

libretto di 

Giovacchino Forzano 

edizioni 

Casa Ricordi 

scenografia 

Paolo Fantin 

costumi 

Nicoletta Ercole 

Alessandra Carta 

suono in presa diretta 

Giandomenico Maria Petillo 

montaggio 

Fabrizio Franzini 

cinematografia 

Alessandro Chiodo

 

produzione 

Genoma Films  

Albedo Production  

Do Consulting & Production 

produttori

Paolo Rossi Pisu  

Antonio Pisu  

Marta Miniucchi  

Cinzia Salvioli  

Daniele Orazi 

in collaborazione con 

Rai Cinema 

in partecipazione con 

Illumia  

Bravo Produzioni  

Musa Produzioni 

in collaborazione con

Fondazione

Teatro Comunale di bologna 

produttore creativo 

Elisabetta Bruscolini

produzione esecutiva 

Genoma Films 

produzione artistica

Albedo Production  

direzione musicale 

Stefano Montanari  

assistente direzione musicale 

Jonathan Santagada 

distribuzione 

Genoma Films

Il film, tratto dall’omonima opera lirica di Giacomo Puccini su libretto di Giovacchino Forzano, e ispirata al Canto XXX dell’Inferno di Dante, racconta la storia Gianni Schicchi, un furbo faccendiere toscano, che riesce con un abile stratagemma ad intascare la cospicua eredità dell’anziano collezionista d’arte Buoso Donati, appena deceduto, lasciando così a bocca asciutta il folto stuolo di parenti avidi, accorsi per ottenere la loro parte.

Diretto da Damiano Michieletto, regista teatrale di successo internazionale al suo esordio dietro la macchina da presa, ha visto l’eccezionale lavoro di un cast di artisti che hanno recitato cantando in presa diretta; un progetto cinematografico ambizioso, arricchito della presenza di Giancarlo Giannini nel ruolo di Buoso Donati, e della collaborazione con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, diretta dal Maestro Stefano Montanari con la partecipazione di Jonathan Santagada in qualità di assistente alla direzione musicale.

Le riprese si sono svolte nella splendida cornice toscana, in provincia di Siena, tra i comuni di Trequanda e Pienza e Montalcino; tra cast tecnico e artistico sono state coinvolte 237 maestranze in 15 location differenti per un totale di cinque settimane di lavorazione.